Traccia corrente

Titolo

Artista


La legge sul “rumore” limita lo sviluppo edilizio alle Baleari

Scritto da il 3 Ottobre 2022

L’Associazione dei Costruttori delle Isole Baleari ha assicurato che circa il 20 per cento dei lavoratori con contratto a tempo indeterminato potrebbe perdere il posto a causa delle ordinanze sul rumore di alcuni comuni turistici. L’associazione ha indicato che “la severa legge in merito ai rumori” applicata da alcuni comuni potrebbe interessare una media di 7.500 lavoratori. Secondo l’associazione il limite va concordato “a beneficio di tutti e per rendere l’edilizia compatibile con il turismo, a differenza dell’imposizione di limiti molto severi che in pratica sono un divieto di svolgere l’attività”. L’Associazione Costruttori ha designato Calvià come il comune con l’ordinanza sul rumore “più severa”. “Consente l’uso di martelli pneumatici, trapani e altri elementi solo dalle 10:30 alle 13:00 da maggio a ottobre

https://www.mallorcadiario.com/ordenanzas-de-ruido-condenan-construccion