Traccia corrente

Titolo

Artista


Cort: “L’auto della polizia aveva le luci di emergenza accese e l’apprendista agente non era alla guida”

Scritto da il 2 Giugno 2022

Il Comune di Palma a seguito della conferenza stampa alla quale hanno partecipato l’assessore alla Polizia locale, Joana Maria Adrover, e il commissario, Antonia Barceló, ha smentito la dichiarazione di uno dei testimoni assicurando che l’auto della polizia che ha investito tre persone nelle prime ore di giovedì mattina, causando la morte di Mario Decandia, “aveva le luci accese e attivate”. Ha inoltre dichiarato che la persona alla guida dell’auto era un agente esperto risultato negativo al test dell’etilometro e “non l’apprendista agente che lo accompagnava in pattuglia”.

Adrover ha sottolineato che “è stata aperta un’indagine per raccogliere tutte le informazioni necessarie a chiarire le cause dell’incidente”, aggiungendo che l’incidente è avvenuto quando il veicolo stava per entrare nella strada principale dopo aver percorso il Paseo Sagrera. La consigliera non è stata in grado di specificare le ragioni per cui il veicolo della polizia ha investito i pedoni, aggiungendo che “sembra che il manto stradale fosse bagnato”, anche se non ha giustificato questa circostanza come causa dell’incidente.

Intanto il gruppo di ristorazione Umami si unisce al dolore della famiglia e in un comunicato ha decretato due giorni di chiusura in segno di lutto nei suoi ristoranti di Palma, Puerto Portals e Ibiza, in seguito alla morte del suo lavoratore. Mario Decandia infatti lavorava nel ristorante 49 Steps del gruppo sopracitato e a quell’ora aveva appena finito la sua giornata lavorativa. Al momento dell’incidente, intorno alle 00.30, sia la vittima che gli altri due feriti, una donna polacca e un giovane svizzero, stavano tornando a casa dopo aver terminato il loro turno di lavoro.

 

 

Fonte e articolo completo: https://www.mallorcadiario.com/accidente-policia-local-paseo-sagrera