Traccia corrente

Titolo

Artista


Niente più licenze a sale da gioco fino a quando si riduca il numero alla metà

Scritto da il 28 Aprile 2022

Le Isole Baleari diventeranno la prima comunità autonoma che smetterà di concedere licenze per sale da gioco fino a quando il numero attuale di questi locali non sarà ridotto della metà. Lo ha annunciato ieri il Govern dopo aver comunicato la revoca definitiva dell’ultima licenza di apertura che era ancora in attesa di elaborazione e che ha interessato una sala a Marratxí.

D’altra parte, solo pochi mesi fa, lo scorso febbraio, è scaduto il termine per l’apertura di un’altra attività in questo settore in Inca. In questo modo, senza procedure pendenti, la Giunta regionale ha ora l’opportunità di modificare le regole del settore per limitare l’avvio di nuovi esercizi di gioco nelle Isole Baleari.

In questo senso, il vicepresidente regionale e ministro della Transizione energetica, dei settori produttivi e della memoria democratica, Juan Pedro Yllanes, ha presentato questa proposta di modifica della legge sul gioco d’azzardo, che comprende, tra l’altro, la moratoria automatica sulle nuove licenze. Il testo ha appena superato il termine per la presentazione dei reclami.

Yllanes ha qualificato la situazione “come una questione di salute pubblica, una questione sociale e una questione di convivenza di quartiere, e non una questione strettamente commerciale” come, secondo lui lamentato, “era stata affrontata fino ad ora». In tal senso, il vicepresidente ha sottolineato l’impegno del Governo “nelle politiche di prevenzione delle dipendenze, di tutela dei minori e dei gruppi più vulnerabili, per la pace sociale e la convivenza di vicinato”, e ha chiesto di evitare che le Isole Baleari diventino “una Las Vegas ‘low cost'”.

 

Fonte e articolo completo: https://www.mallorcadiario.com/modificacion-ley-juegos-azar-baleares-moratoria-concesion-licencias-apertura-nuevas-salas